Cragganmore

Cragganmore

Pensate alla Scozia, in particolare alla regione dello Speyside, dove i ruscelli alimentati dalle molte sorgenti di acqua cristallina bagnano i campi di orzo di ottima qualità, ingredienti indispensabili per la realizzazione dell'ottimo single malt prodotto dalla Cragganmore.

Fondata nel 1869 da John Smith considerato uno dei migliori distillatori dei suoi tempi, un uomo che a soli 36 anni aveva già lavorato come direttore alla Macallan, alla Glenfarclas, alla Clydesdale e infine alla Glenlivet, la distilleria è situata sulle rive del fiume Spey nel piccolo villaggio di Ballindalloch a Banffshire. Il nome deriva dalla roccia basaltica proveniente dal monte Craggan utilizzata per la costruzione della distilleria, il sito fu scelto da Smith ed era strategicamente perfetto: la vicinanza al monte Craggan permetteva un ottimo rifornimento di acqua purissima, nella zona si trovavano orzo di ottima qualità e la torba con cui maltarlo, infine, la vicinanza alla ferrovia Strathspey; che fece diventare in breve tempo la Cragganmore la prima distilleria di Scozia a trasportare in modo efficace il suo whisky in tutto il Regno Unito (lo stesso Smith fece costruire un binario di raccordo ferroviario privato per la sua fabbrica).

Una particolarità della Cragganmore sono i suoi spirit still, piccoli, dalla sommità piatta e con un capitello a T al posto del classico collo di cigno. Si dice che questi due alambicchi siano stati disegnati dallo stesso John Smith.

Nel 1901 alla morte del padre la distilleria passò nelle mani del figlio Gordon che per ricostruire e modernizzare la Cragganmore assunse Charles Doig di Elgin, il più famoso architetto di distillerie dei tempi. Nel corso degli anni la distilleria non è cambiata molto, a parte l'aggiunta di due nuovi alambicchi ai due originali. Nel 1988 la Cragganmore entra a far parte dei 6 “Classic Malts” della Diageo insieme a Dalwhinnie, Glenkinchie, Lagavulin, Oban e Talisker. Un primato di tutto rispetto se si considera il numero di distillerie in forza alla casa madre.

Curiosità: La Cragganmore tiene molto a mantenere inalterato nel tempo il sapore del suo whisky, infatti ogni volta che un alambicco deve essere sostituito il suo design originale viene fedelmente riprodotto dai migliori mastri artigiani. Ovviamente nessuno si sogna neanche di modificare i vecchi worm tub usati per la condensazione del distillato; che grazie al ridotto contatto con il rame rendono il prodotto cosi corposo e complesso.

cragganmore warehouses
cragganmore Map
  • REGIONE
    Speyside (Scozia)
  • ANNO DI FONDAZIONE
    1870
  • EQUIPAGGIAMENTO
    2 Wash Still & 2 Spirit Still
  • CAPACITÀ
    1.6 milioni di litri l'anno
© Whisky Italy
Mostra come Griglia Lista

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

2 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente